Case study - Michelin | Qantica
938
page-template-default,page,page-id-938,tribe-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.8,qode-theme-bridge,disabled_footer_bottom,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

CASE STUDY – MICHELIN

“I processi Demand Driven MRP hanno migliorato significativamente la gestione dei flussi. Dall’inizio della fase pilota, non abbiamo individuato alcuna crisi o aumento della sensibilità della fabbrica alle esigenze del cliente. Attualmente, la comunicazione con lo stabilimento di Valladolid è più fluida e ci consente di rispondere anche a modifiche degli ordini”.

BUSINESS CHALLENGE

In qualità di leader mondiale nella produzione di pneumatici per veicoli, Michelin compete nei mercati di tutto il mondo. Al fine di mantenere e far crescere il proprio business globale, è necessaria una catena di approvvigionamento altamente efficiente ed efficace.

Dopo aver esaminato le pratiche relative alla supply chain, la prima area di attenzione è stata la produzione di pneumatici Original Equipment (OE). La carta principale della catena di fornitura OE è di raggiungere livelli di servizio perfetti per evitare di ritardare la linea di produzione dell’auto per i propri clienti.

La pressione per mantenere le scorte ai minimi controllati, pur avendo a che fare con segnali volatili della domanda dei clienti, è stata estremamente impegnativa. Pur essendo un leader mondiale nel settore degli pneumatici, Michelin ha ritenuto che ci fosse ancora margine di miglioramento in questo anello della catena.

SOLUTION

Michelin ha selezionato il Replenishment + ® di Demand Driven Technologies e ha partecipato a un progetto pilota. La società ha selezionato la propria fabbrica Valladolid (Spagna) per sviluppare un progetto MRP (DDMRP) Demand Driven per affrontare la sfida del servizio clienti, migliorare i livelli di inventario e reagire meglio ai segnali della domanda dei clienti in costante cambiamento.

L’implementazione dei concetti DDMRP all’interno della soluzione: posizionamento del buffer, dimensionamento, filtraggio del segnale di domanda, processi di pianificazione ed esecuzione – informazioni migliorate bidirezionalmente e flusso di materiali verso il cliente.

I risultati sono stati immediati e hanno consentito a Michelin di:
– Ridurre l’inventario
– Stabilizzare il programma di produzione
– Anticipare eventuali interruzioni del servizio alla linea di produzione e intervenire tempestivamente per evitare di incidere sulla catena di approvvigionamento.

RISULTATI CON REPLENISHMENT+

COME REPLENISHMENT+ MIGLIORA LA VOSTRA SUPPLY CHAIN?

Improve demand signal accuracy by shifting from forecast driven planning to sales driven planning.